:: gptavazzano.org

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Commenti marce 2016

Domenica 27 Novembre – Firenze (Fi) – 33a Firenze Marathon

E-mail Stampa PDF
Finalmente dopo mesi di preparazione eccoci a Firenze per la 33a Firenze Marathon. Anche oggi, come sempre del resto, c’è tanta adrenalina e tanta voglia di correre, ma è anche un’occasione speciale e l’emozione si fa più palpabile. Oggi è la prima volta su questa distanza per Chiara, Diego, Ilaria e Paola. Io, Dino e Massimiliano invece vogliamo provare a migliorare il nostro best. Non siamo soli, ci sono anche gli accompagnatori e sostenitori Giovanni e Rossana, Carmine e Marisa, Enrico e Liviero dell’atletica Del Colle di Perugia con i quali ho corso la maratona di Barcellona. E’ bello poter condividere con amici veri la passione per la corsa insieme alla possibilità di viaggiare, visitare, conoscere, scherzare. Il tracciato è ovviamente bellissimo con partenza e arrivo da piazza Duomo e i passaggi da piazza Pitti, ponte Vecchio e piazza della Signoria. 42 chilometri di corsa con le gambe libere di muoversi come i pensieri nella testa. L’ultimo chilometro è quello più bello, fatto con il cuore in gola, con la gioia che ti arriva fino alle ossa e ti fa assaporare il gusto dell’impresa, non tanto per il piazzamento quanto per la costanza con cui ci si è allenati nei mesi precedenti. E’ stata la maratona in cui ho sofferto di più, a causa di una contrattura, però l’emozione della presenza di mia sorella al traguardo rimarrà impagabile così come i volti felici dei miei compagni d’ avventura. Quando li incontro, Diego è sereno e rilassato, Massimiliano è seduto esausto nella zona medaglie, Chiara piange emozionata ed Ilaria posa felice con le sue nipotine per la foto ricordo dopo aver fatto registrare un tempo strepitoso. Peccato per Paola che si è dovuta ritirare al 10 km per un guaio fisico, ma sicuramente si rifarà con la solita testardaggine e caparbietà.
 
Commento di Massimo
 
 

Domenica 27 Novembre – Peschiera Borromeo (Mi) – 43a In gir alla cava

E-mail Stampa PDF
E’ ancora buio quando partiamo per recarci a Peschiera Borromeo dove il G.S. Zeloforamagno ha in calendario la 43a edizione della marcia "In gir alla cava".  Il ritrovo è situato presso il centro sportivo intitolato a Paolo Borsellino sfruttando le strutture al coperto normalmente adibite a campi di calcetto.  Arrivati a destinazione prestissimo, i cartellini non sono ancora giustamente disponibili quindi aspettiamo le 7.30 prima di sbrigare le formalità dell’iscrizione ed incamminarci sul percorso di 12 km. Inizialmente percorriamo le vie cittadine su larghi marciapiedi e piste ciclabili per poi arrivare ai viali alberati del castello di Mirazzano, prima monastero e poi residenza estiva della famiglia Borromeo. Proseguiamo su sentieri sterrati di campagna circondati da campi di mais (chissà perché non lo hanno mai raccolto?!) per poi tornare verso la città e giungere al traguardo dove si stanno scaldando i partecipanti della gara competitiva. Come gruppo partecipiamo all’estrazione della lotteria con in palio una bicicletta ed un televisore ma non siamo fortunati così ritiriamo il premio come quarto gruppo più numeroso e torniamo a casa stanchi e soddisfatti da questa bella corsa.
 
Commento di Gianni
 
 

Domenica 20 Novembre – Casarile (Pv) – 32a Stragelata

E-mail Stampa PDF
Ieri si è svolta a Casarile, Comune posto ai confini tra le province di Pavia e Milano, la 32a marcia non competitiva di km 6-12-19 denominata "Stragelada". Giornata nebbiosa, tipica dell'autunno. Io e l'amico Gaudenzio all'alba delle 6.20 siamo partiti da Tavazzano con destinazione Casarile. Alle 7.00 eravamo già sul posto adibito a partenza. Dopo la consueta iscrizione del nostro gruppo ci siamo messi in cammino lungo le strade di campagna, tra stoppie di riso e mais. Chi come Tino, Luisa, Aldo e Maurizio sul percorso più lungo, chi come me e Gaudenzio su quello medio. Percorsi segnati alla perfezione con ristori ottimi, specialmente quello finale. I partecipanti sono stati più di 1500. Il G.P. Tavazzano con 18 iscritti si è classificato al 19° posto, premiato con un buon prodotto gastronomico.
                  
Commento di Rienzo 
 
 

Domenica 13 Novembre – Villanterio (Pv) – 1a Marcia del Cigno

E-mail Stampa PDF
Quando la sveglia suona presto ed ho la cartella a farmi compagnia, con me c'è il mitico Gaudenzio. Arriviamo a Villanterio che quasi tutti stanno ancora dormendo, il ritrovo è presso la palestra Comunale dove i ragazzi del GP Tripè sono impegnati a mettere a posto gli ultimi dettagli per la buona riuscita della manifestazione che si svolge su tre percorsi di km 6, 12 e 18. Noi del gruppo stamattina siamo in tanti, un po’ assonnati ed infreddoliti. È la prima edizione e come si dice “chi ben comincia è a metà del opera” perché, a parte qualche sbavatura, tutto è andato bene. I percorsi sono molto belli soprattutto il passaggio nella tenuta del Cigno tra cavalli ed asini. Il percorso di 18 Km tutti campestri, mi è reso meno faticoso dalla compagnia di Enrico reduce dalle fatiche newyorkesi ma ancora carico di adrenalina e di fantastici aneddoti da raccontare.
 
Commento di Massimo
 
 

Domenica 06 Novembre - New York (Usa) - 40TH RUNNING OF THE FIVE BORROUGHS

E-mail Stampa PDF

Sono a New York per festeggiare i miei primi cinquant’anni in compagnia di Carmine e Marco miei cari amici d’infanzia. Siamo arrivati Venerdì sera, appena il tempo di confrontarci con il fuso orario e Sabato mattina ci immergiamo nel fascino frenetico di questa immensa metropoli. Il ritiro del pettorale al Javits Center è solo l’aperitivo di quello che ci prepara questa grande manifestazione che attira maratoneti da tutto il mondo, quest’anno oltre 60.000. L’imponenza del Village della maratona mette i brividi e alimenta l’atmosfera. Il pomeriggio ci concediamo una passeggiata per Manhattan dove è facile riconoscere chi come noi è arrivato per correre. Pasta party serale per caricare i carboidrati, orologio indietro di un’ora per la seconda volta in otto giorni, e poi a letto. La sveglia della Domenica mattina suona alle 4,15 quando fuori è ancora buio. Si fa colazione e ci si veste, l’appuntamento con il bus è alle 5,15 mentre il traghetto per Staten Island è alle 6,00. Un ultimo bus ci trasferisce al ponte di Verrazzano nella base militare che ci ospiterà fino alle 10,15 orario di partenza della nostra wave. Dopo tanta preparazione adesso tocca solo a noi. Dopo l’immancabile inno americano al colpo di cannone si parte, sul ponte c’è un silenzio quasi surreale, le raffiche di vento gelido non scalfiscono la splendida giornata di sole, la festa vera inizia dopo aver percorso tutto il ponte entrando a Brooklyn, uno dei quartieri più grandi e popolosi della città. La gente ci accoglie con un calore indescrivibile, i bambini ci battono il cinque, le famiglie intere a bordo strada ci offrono da mangiare e tante band musicali suonano e cantano, l’incitamento è incessante. Passata così la metà della maratona a Brooklyn, si attraversa anche il Qeens dove le strade si fanno più strette e il contatto con la folla ancora più appassionato. Queensboro Brindge al 25 km, il ponte che porta a Manhattan è il punto che decide la corsa per molti maratoneti. La salita non sembra finire mai, la fatica si fa sentire e regna il silenzio ma l’ingresso a Manhattan è stato il momento più emozionante con una folla oceanica ad accoglierci come in un grande stadio, un abbraccio così forte che non lo potrò mai dimenticare. Si percorre la 1St Avenue, 6 km di saliscendi fino a raggiungere il Bronx dove i grattacieli si trasformano in case basse e non molto curate. Si avvicina il 35° chilometro, di cui avevo sentito molto parlare ma che non avevo mai visto da così vicino. Siamo sulla 5th Street nella parte che costeggia Central Park. E’ un falsopiano, 3-4 chilometri di leggera salita che non aiutano di certo i fisici già provati dallo sforzo, fortunatamente il sostegno della gente è incessante. Le ultime fatiche sono all’interno del parco, ma ormai siamo ad un passo dalla fine, ad un paso dal sogno di ogni runner, ad un passo dal traguardo della maratona. Il mio sogno si è avverato qui a New York grazie a Tiziana, Silvia e Andrea. E grazie anche a tutti voi che mi avete sempre incoraggiato ed incitato.

Commento di Enrico

.

 


Pagina 2 di 15

MARCE DELLA SETTIMANA


DOMENICA 21

Pandino (Cr)
38a Camminata Pandinese
Km 7-11-15-20

Zinasco Vecchio (Pv)
42a Marcia di Sant'Antonio
Km 7-13-19

COMUNICAZIONI DI SERVIZIO


Consiglio Direttivo


Contatti

e-mail - gptavazzano@libero.it
ritrovo - ogni venerdì presso la sede di via Roma, 7 in Tavazzano con Villavesco